BanaleSono un internauta da ormai molti anni, sono passato dal gopher e l’ftp al web e i video di YouTube ma di una cosa mi accorgo: più passa il tempo più il materiale aumenta su internet ma altrettanto non si può dire della sua qualità, e soprattutto del suo interesse.

Sembra quasi che lo UGC (User Generated Content) sia un must di questo web 2.0 ma la domanda che mi pongo io è questa: quanto di questi contenuti è valido e vale la pena di essere visto? Pendiamo il caso più eclatante degli ultimi mesi: il BLOG. Chi è che non ha un blog? E cosa ci si scrive su? Nel migliore dei casi ognuno scrive gli affaracci suoi che interessano si e no a lui… noiosi per lo scrittore stesso. Il potere di poter scrivere sul WEB sembra aver dato a tutti la possibilità di scrivere qualsiasi cosa passi per la testa senza che questo abbia un interesse per nessuno… come dicevo prima probabilmente tanti scrivono di cose che non interessano nemmeno a loro in primis. Da qualche parte ho letto che il vero valore di internet è nella periferia e su questo sono d’accordo: è più facile trovare cose interessanti in un qualche oscuro sito che non in uno dei blasonatissimi portali internet nello stile di Yahoo, MySpace, MSN, etc etc. Il problema è semplicemente che ormai la periferia è sempre più inquinata da contenuti di nessun interesse e questo a scapito di quanto potrebbe essere veramente interessante ma che, a causa dell’inquinamento, diventa sempre più difficile da trovare.

Una volta, prima dei blog, chi aveva un sito lo aveva per passione vera e pubblicare un articolo, di qualsiasi cosa si trattasse, era un compito “difficile”: per questo motivo prima di mettere qualcosa sul WEB ci si pensava su e lo si faceva solo se ne valeva la pena, solo se si riteneva che il nostro documento potesse essere utile a qualcuno. Oggi invece con i blog, e le piattaforme di blogging come WordPress, si fa prima a pubblicare qualcosa sul proprio sito che non a pensarlo. Ed è questo quello a cui sono contrario… scrivere “tanto per” non offre un valore aggiunto per nessuno… tanto vale andarsi a fare una passeggiata o guardarsi l’ennesima replica di “Buona Domenica” che passano in televisione.

P.S.: no… non ho un blog… a volte mi capita si scrivere due cavolate qui… si… farei meglio ad andare a farmi una passeggiata.

Pin It on Pinterest

Share This