Difese immunitarie e alimentazione

| 30 Marzo 2020 - Categorie : Alimentazione | Salute

alimentazione e difese immunitarie

La dott.ssa Alessia Ongaro biologa nutrizionista di Rovigo ci aiuta a capire come aumentare il proprio sistema immunitario ad essere più forte con la giusta alimentazione

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"
  • Come si può aumentare le difese immunitarie con l’alimentazione?
  • Quali cibi è meglio preferire?
  • Con che frequenza vanno assunti affinchè il sistema immunitario migliori?

Le risposte a queste domande sono presenti nel video a inizio pagina che ripropone il webinar tenuto con la dott.ssa Alessia Ongaro, Biologa Nutrizionista di Rovigo.

Il 2020 resterà l’anno in cui in Italia è arrivato il CORONAVIRUS. Questo sconosciuto che s’insinua nel nostro organismo, apparentemente come una influenza, che può portare a grevi condizioni di salute in soggetti più deboli.

Tante sono le cose che ancora non si conoscono sul CORONAVIRUS, ma poche e semplici certezze le possiamo mettere in pratica fin da subito, e anche restando in casa!

Mi riferisco ad abitudini e comportamenti che aiutano a innalzare le nostre difese immunitarie.

In poche parole:

  • attività fisica
  • alimentazione

Attività fisica e difese immunitarie

Sono stati fatti molti studi sia su atleti che su persone che praticano attività fisica regolarmente a livello amatoriale.

E’ stato evidenziato come l’allenamento moderato, quindi senza eccessi, aumenta la capacità di contrastare i virus respiratori prima che possano insorgere e causare i tipici malanni stagionali.

Al contrario, sono da evitare allenamenti troppo intensi e prolungati. In questo caso, infatti, lo sforzo eccessivo e il dispendio energetico concentrato indeboliscono l’organismo, rendendolo più vulnerabile.

  • E’ bene seguire un programma di allenamento regolare, che sia adatto alla propria età e livello atletico individuale.
  • Idratare il proprio organismo sia durante che dopo l’attività fisica bevendo acqua o tisane non zuccherate.

Alimentazione e difese immunitarie

Da qui in poi, vediamo tutti i consigli e concetti base su cui la dott.ssa Ongaro ha posto la sua attenzione per ottenere un miglioramento del sistema immunitario e delle difese del nostro organismo con il cibo.

Per sostenere al meglio il nostra sistema immunitario dobbiamo arricchire la nostra alimentazione di vitamine, in particolare D, C, B, e minerali come zinco, magnesio e selenio e tante fibre.

Quali cibi contengono fibre, vitamine D C B e minerali quali zinco selenio magnesio?

Questi preziosi micronutrienti si trovano nella verdura, nella frutta fresca, nella frutta secca come mandorle, noci, nocciole, anacardi, nei semi oleosi come quelli di lino, di zucca, di girasole, nei legumi quali fagioli, lenticchie, ceci, piselli.

Alcune vitamine come D e B sono presenti anche nel pesce, nella carne, nelle uova e nel latte.

E’ molto importante variare la nostra alimentazione e usare cibi colorati con diversi tipi di verdura e frutta di stagione.

Per assicurarci il giusto apporto di proteine, necessarie per il mantenimento della massa muscolare, in alternativa alla carne, pesce e uova, possiamo assaporare anche mix di legumi e cereali.

Qualche idea? 

  • Zuppa di fagioli con orzo, 
  • insalata di farro con ceci, pomodorini, capperi e olive, 
  • crema di lenticchie rosse decorticate 

Infine, cerchiamo di bere circa 2 litri di acqua al giorno, aiutandoci con the, the verde, tisane e infusi ai gusti che preferiamo come malva, frutti di bosco, finocchio, menta e liquirizia, arancia zenzero e cannella……preferibilmente senza zucchero!

Come inserire nella alimentazione i legumi evitando gonfiori e integrare eventuale anemia

Se non sei abituata a mangiare legumi, la prima cosa da fare per evitare irritazioni intestinali, è iniziare con piccole porzioni.

Chi ha l’intestino particolarmente sensibile, può provare le lenticchie rosse decorticate da bollire in poca acqua per creare una specie di purea.

E’ sconsigliabile, in generale, passare i legumi bolliti con il passaverdura, perchè nel rimuovere le bucce si perdono anche tante fibre. Piuttosto è meglio assumere piccole porzioni.

Per aumentare la biodisponibilità del ferro contenuto nei legumi, lasciarli in ammollo 8-10 ore in acqua e aceto o acqua e succo di limone, prima di sciacquarli e cuocerli.

Come aumentare l’idratazione del noropo

Cerchiamo di bere circa 1,5-2 litri di acqua al giorno, aiutandoci con the, tisane e infusi ai gusti che preferiamo io consiglio malva, frutti di bosco, finocchio, menta e liquirizia, arancia zenzero e cannella……preferibilmente senza zucchero!

Un ottima abitudine che viene in aiuto è quella di tenere un borraccia da almeno mezzo litro a portata di mano e berne almeno due al giorno.

Sommando a questo litro, l’acqua bevuta durante i pasti, raggiungeremo più facilmente la quantità di 1,5-2 litri di acqua al giorno.

Dott.ssa Alessia Ongaro (Rovigo)


Cerchi una borraccia termica utile anche per lo sport? Questa della marca 720DEGREE è davvero una bomba!. La utilizzo personalmente: è resistente, in acciaio INOX e termica. Mantiene il contenuto a temperatura desiderata (freddo o caldo a seconda di come lo inserisci) sino a 24 ore. Ha varie misure, e in dotazione ha due tappi: uno per lo sport, e uno invece per chiudere la bottiglia e svitarlo per versare il contenuto in tazza o bicchiere. Nel complesso.. qualità eccezionale ! Acquistala QUI

ACQUISTALA SUBITO SU AMAZON

Leggi anche

l sito lamponerosso.it contiene cookie tecnici e di profilazione per migliorare l'esperienza di navigazione. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi